IL FUTURO…

IL FUTURO…

È un sistema che genera la protesta. Il numero dei colleghi bocciati al concorso mostra chiaramente che il percorso universitario, il ciclo di abilitazione e la prova concorsuale sono sistemi disgiunti e disarticolati. Bene. Qualcuno pensava il contrario? Mi fa sorridere chi dice “sono stato bocciato ma io mi sono laureato con 110 e lode… mi sono abilitato con 100…”.    Buon risveglio.

È chiaro che la procedura concorsuale così come concepita sia inutile e assolutamente inaccettabile. Un docente deve essere valutato in un periodo considerevolmente maggiore e in maniera concettualmente diversa. Il docente deve sapere ricevere un genitore disperato, deve interagire in maniera costruttiva durante il Collegio Docenti, deve contribuire in maniera significativa nei Consigli di Classe, nelle Riunioni di Dipartimento, nell’alternanza scuola-lavoro e in tutte le fasi progettuali dell’Istituto. Selezionare un docente secondo le procedure attuali è come imporre alla Microsoft di selezionare nuovi programmatori chiedendo loro “le schede perforate”.

La scuola non funziona? Caro Ministro due domande fattele. Questa è la nostra idea… rivoluzionare culturalmente il sistema di valutazione e soprattutto sanare l’incapacità politica. I docenti abilitati devono essere assunti e i docenti in terza fascia devono potersi abilitare.

È strano ma tutto questo è possibile senza modificare la L.107.

Noi con la nostra proposta l’abbiamo dimostrato e ho potuto contare decine di “palmi di naso”.

http://www.orizzontescuola.it/news/procedura-concorsuale-cos-come-concepita-inutile-e-assolutamente-inaccettabile-lettera

Aggiornamento Blog

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.