GRAZIE CONFEDERALI E SNALS

GRAZIE CONFEDERALI E SNALS

Molte volte me lo sono chiesto, davvero me lo sono domandato un’infinità di volte… che senso ha questa autarchia rappresentativa per noi docenti? Perché non abbandonarsi tra le braccia dei sindacati? Perché tutti questi gruppi di autotutela dalle sigle bislacche e dagli acronimi incomprensibili? Perché noi dobbiamo tutelare noi stessi?
Ancora una risposta, tra le maglie dell’accordo tra il MIUR e i confederali per il conferimento degli incarichi su base triennale. Contrari in principio alla chiamata diretta alla fine i sindacati hanno trascinato la trattativa verso un loro presidio: il corso a pagamento. Hai presente il sindacalista barba incolta, ascella pezzata, ” il Manifesto” sotto braccio e inca…. a bestia? Quelli che scendevano in piazza, che si opponevano ai manganelli, che in piazza addentavano il panino con la mortadella insieme agli operai… Oggi dietro scrivanie asettiche fanno spregevolmente cassa sui ricorsi, presenziano svogliatamente alle manifestazioni organizzate da altri… organizzano convegni parlandosi addosso. Riunioni deserte, riunioni autocelebrative e pisciandosi sulle scarpe vendono tessere come la carta CONAD, che ti garantiranno sconti per aderire ai loro corsi… un cane che morde la coda… ma quella coda è la tua.

BUON TESSERAMENTO 2016-2017


LA SANTA INQUISIZIONE

Una pratica invalsa nei terribili anni dell’Inquisizione era quella di processare un condannato senza nessuna prova indiziaria, semplicemente sulla base di una delazione. L’iter processuale era segnato e le arringhe delle semplici farse. Nella maggior parte dei casi il disgraziato veniva sottoposto a torture indicibili pur di estorcere confessioni, che per la natura delle torture stesse quasi sempre arrivavano. L’intercessione non disinteressata di qualche spregevole “boia” ti permetteva, una volta appiccato il rogo, di essere soffocato con un laccio prima di essere arso vivo dalle fiamme…una morte “più umana”.
Una premessa “noire” per esemplificare l’accordo sindacale tra Confederali e MIUR: prima venivamo fottuti da un DS che arbitrariamente o sulla base di opportune delazioni decideva “tu sì tu no”, adesso, foraggiando il “boia” (i sindacati) possiamo crepare in maniera più umana soffocati da una pseudo graduatoria di merito.
Prima di postare gli autocelebrativi articoli della CGIL, CISL, UIL, SNALS, informatevi bene e soprattutto attenti al collo… il laccio è già pronto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.