FELICE 2020

Come sempre l’ultimo dell’anno si fanno i bilanci.

Questo per molti di noi è stato l’anno del riscatto. Abbiamo lottato in prima persona per ottenere quello che da sempre abbiamo ritenuto un diritto. Non perché unti dal signore o perché super meritevoli, semplicemente perché per anni abbiamo svolto il nostro lavoro con professionalità e abnegazione, malgrado tutto e tutti. Potevamo esserlo da anni se solo si fosse avuta la lungimiranza di non sprecare soldi e tempo in inutili giochi di potere o arricchendo studi legali che di questa situazione sono stati gli unici veri beneficiari.

Fra lo scorso anno e questo, almeno il 90 o addirittura il 95% dei docenti abilitati è in ruolo. Con il tempo si arriverà al 100%. Se la Lega e il suo ex ministro non avessero abolito l’articolo 17 del dlgs 59/17 forse oggi ci sarebbero altri colleghi di terza fascia nell’anno di FIT per entrare in ruolo il prossimo anno. Hanno preferito cancellare una legge senza averne approvata un’altra. Errore fatale per chi governa. Bene ora che sono all’opposizione dicono che avrebbero fatto mare e monti. Intanto, così come fu con la Gelmini, hanno fatto solo danni.

A fine anno, come da programma, è arrivata una nuova Legge sul reclutamento, la 159 del 28/12/2019, che certo è molto più selettiva del dlgs 59/17, comunque garantirà un’ulteriore boccata d’ossigeno alla carenza di docenti in varie discipline. Perché il problema fondamentale della scuola resta la precarietà della professione, oltre alla qualità e l’aggiornamento della didattica e la difficoltà di svolgere questo arduo compito in strutture fatiscenti e poco adeguate alle nuove metodologie didattiche. La carenza di risorse e i bassi stipendi fanno il resto. La scuola va rifondata e per farlo lo Stato deve dargli la giusta priorità. Per questo si è dimesso un ottimo Ministro. Solo quando si capirà questo le cose andranno meglio.

Chiudo con l’augurio che il prossimo anno si possa aprire una nuova stagione di apertura e confronto utile per trovare insieme soluzioni giuste e condivise per una scuola rivolta al futuro.

La scelta di un Ministro donna, giovane e preparata non potrà che aiutare questa stagione, soprattutto se penso che Lucia è anche una cara amica.

Felice Anno Nuovo a tutti, colleghi, amici e compagni.

LEGGE 159 DEL 28-12-19 – Misure di urgenza in materia di reclutamento del personale scolastico

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.