LA STORIA NON INSEGNA NULLA

Eppure lo storico esiste.

Renzi cadde sulla scuola, su quella mobilitazione generale che in prima lettura parve non avere seguito. Ma quel maggio del 2015 segnò uno scollamento tra la base e il PD che presto risultò insanabile. Spesso Renzi ammise che sulla scuola si erano sprecate occasioni e fatti errori. L’errore che si consumò e che sembra riproporsi ciclicamente è il voler “maneggiare” la scuola senza includere il mondo scolastico. La scuola è una iattura, un mostro sopito che non conviene risvegliare. Ed eccoci: nuova rottura tra Ministero e OOSS, rottura tra testa e cuore…

Evidentemente la storia non insegna e come prevedibile il ciclo si chiuderà. Spero in una nuova stagione di lotta…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.